Dom, Apr 14, 2024

ascom logo

ROTTAMAZIONE-QUATER 2023

ROTTAMAZIONE-QUATER 2023

 

La legge di Bilancio 2023 ha introdotto la possibilità di accedere alla c.d. “rottamazione-quater” per i carichi affidati all’Agente della riscossione nel periodo 1.1.2000 - 30.6.2022 (cartelle esattoriali).

A tal fine è necessario presentare una domanda alla stessa Agenzia entro il 30.4.2023, utilizzando alternativamente la modalità on-line:

− in area riservata, tramite SPID, CIE (Carta di Identità Elettronica) e CNS (Carta Nazionale dei Servizi);

− in area pubblica, compilando il form ed allegando il documento di riconoscimento.

Qualora la domanda sia accolta, il contribuente riceverà via email una comunicazione contenente l’importo complessivo di quanto dovuto con la relativa scadenza di pagamento, nonché i bollettini di pagamento precompilati.

La “rottamazione-quater” consente di estinguere il debito, senza sanzioni, interessi (anche di mora), somme aggiuntive e somme maturate a titolo di aggio.

L’Agente della riscossione comunica entro il 30.6.2023 al debitore quanto dovuto per la definizione, l’importo delle singole rate nonché giorno e mese di scadenza delle stesse.

Il pagamento di quanto dovuto può essere effettuato:

  1. in unica soluzione entro il 31.7.2023;
  2. in un massimo di 18 rate consecutive di pari importo. In tal caso:

la prima e seconda rata, ciascuna pari al 10% delle somme complessivamente dovute, vanno corrisposte rispettivamente entro il 31.7.2023 e 30.11.2023. Le restanti (16) rate, di pari importo, devono essere versate entro il 28.2, 31.5, 31.7 e 30.11 di ogni anno, a decorrere dal 2024. Dall’1.8.2023 sulle rate sono dovuti gli interessi nella misura del 2% annuo.

 

La legge di Bilancio 2023 ha inoltre introdotto la possibilità, per le rateizzazioni degli avvisi bonari ancora in corso al 01.01.2023, di ridurre la sanzione al 3% (in luogo del 10%), senza alcuna riduzione delle imposte non versate/versate in ritardo. È stata, ulteriormente, concessa la possibilità di estendere il numero di rate portando le stesse fino ad un massimo di 20.

Per le rateizzazioni non gestite direttamente dai nostri uffici, ti preghiamo di contattarci al fine di valutare come procedere.

 

I nostri uffici restano a disposizione per approfondimenti e valutazioni.